Location

Il Locale

Il Ristorante

Con ottanta posti a sedere, si estende su due livelli in un tripudio di colori tra velluto, legno di rovere e piante a cascata per un’atmosfera magica che porta subito lontano dal ritmo frenetico di Milano.

 

Il caratteristico giardino esterno è ideale per chi ama mangiare all’aperto anche in città.

Il Ristorante

Con ottanta posti a sedere, si estende su due livelli in un tripudio di colori tra velluto, legno di rovere e piante a cascata per un’atmosfera magica che porta subito lontano dal ritmo frenetico di Milano.

 

Il caratteristico giardino esterno è ideale per chi ama mangiare all’aperto anche in città.

Il Ristorante

Con ottanta posti a sedere, si estende su due livelli in un tripudio di colori tra velluto, legno di rovere e piante a cascata per un’atmosfera magica che porta subito lontano dal ritmo frenetico di Milano.

 

Il caratteristico giardino esterno è ideale per chi ama mangiare all’aperto anche in città.

Il Ristorante

Con ottanta posti a sedere, si estende su due livelli in un tripudio di colori tra velluto, legno di rovere e piante a cascata per un’atmosfera magica che porta subito lontano dal ritmo frenetico di Milano. il caratteristico giardino esterno è ideale per chi ama mangiare all’aperto anche in città.

Lo Chef

Fabricio Zacheo inizia la sua avventura professionale in Brasile a 13 anni quando muove i primi passi all’interno del panificio pasticceria di proprietà della famiglia. L’esperienza durata cinque anni lo porta ad appassionarsi alla cucina. A 20 anni arriva in Italia e dopo poco più di un anno trova il suo primo lavoro all’interno di una ristorante orientale nella città di Milano. È in quel momento che capisce che quella sarà la sua strada. 

Nel 2005 inizia il vero percorso nel mondo del sushi, in uno dei ristoranti giapponesi fusion più rinomati di Milano e Porto Cervo; saranno sette anni importanti per la sua formazione. 

La carriera da chef si consolida in una nota catena di ristoranti nippo-brasiliani all’interno della quale avrà grandi opportunità di crescita: dopo soli quattro anni diviene Corporate Chef contribuendo allo sviluppo dell’azienda con nuove ricette e fornendo il suo supporto direttivo con le aperture susseguitesi a Roma, Bologna, Firenze, Verona, Torino, Milano, Londra, Ibiza e Montecarlo. 

El Tacomaki sembra a questo punto la naturale svolta in termini di obiettivi futuri: un nuovo format che affianchi l’arte della preparazione del sushi e l’allegria piccante del Messico.  

Lo Chef

Fabricio Zacheo inizia la sua avventura professionale in Brasile a 13 anni quando muove i primi passi all’interno del panificio pasticceria di proprietà della famiglia. L’esperienza durata cinque anni lo porta ad appassionarsi alla cucina. A 20 anni arriva in Italia e dopo poco più di un anno trova il suo primo lavoro all’interno di una ristorante orientale nella città di Milano. È in quel momento che capisce che quella sarà la sua strada. 

Nel 2005 inizia il vero percorso nel mondo del sushi, in uno dei ristoranti giapponesi fusion più rinomati di Milano e Porto Cervo; saranno sette anni importanti per la sua formazione. 

La carriera da chef si consolida in una nota catena di ristoranti nippo-brasiliani all’interno della quale avrà grandi opportunità di crescita: dopo soli quattro anni diviene Corporate Chef contribuendo allo sviluppo dell’azienda con nuove ricette e fornendo il suo supporto direttivo con le aperture susseguitesi a Roma, Bologna, Firenze, Verona, Torino, Milano, Londra, Ibiza e Montecarlo. 

El Tacomaki sembra a questo punto la naturale svolta in termini di obiettivi futuri: un nuovo format che affianchi l’arte della preparazione del sushi e l’allegria piccante del Messico.  

Lo Chef

Fabricio Zacheo inizia la sua avventura professionale in Brasile a 13 anni quando muove i primi passi all’interno del panificio pasticceria di proprietà della famiglia. L’esperienza durata cinque anni lo porta ad appassionarsi alla cucina. A 20 anni arriva in Italia e dopo poco più di un anno trova il suo primo lavoro all’interno di una ristorante orientale nella città di Milano. È in quel momento che capisce che quella sarà la sua strada. 

Nel 2005 inizia il vero percorso nel mondo del sushi, in uno dei ristoranti giapponesi fusion più rinomati di Milano e Porto Cervo; saranno sette anni importanti per la sua formazione. 

La carriera da chef si consolida in una nota catena di ristoranti nippo-brasiliani all’interno della quale avrà grandi opportunità di crescita: dopo soli quattro anni diviene Corporate Chef contribuendo allo sviluppo dell’azienda con nuove ricette e fornendo il suo supporto direttivo con le aperture susseguitesi a Roma, Bologna, Firenze, Verona, Torino, Milano, Londra, Ibiza e Montecarlo. 

El Tacomaki sembra a questo punto la naturale svolta in termini di obiettivi futuri: un nuovo format che affianchi l’arte della preparazione del sushi e l’allegria piccante del Messico.  

Lo Chef

Fabricio Zacheo inizia la sua avventura professionale in Brasile a 13 anni quando muove i primi passi all’interno del panificio pasticceria di proprietà della famiglia. L’esperienza durata cinque anni lo porta ad appassionarsi alla cucina. A 20 anni arriva in Italia e dopo poco più di un anno trova il suo primo lavoro all’interno di una ristorante orientale nella città di Milano. È in quel momento che capisce che quella sarà la sua strada. 

Nel 2005 inizia il vero percorso nel mondo del sushi, in uno dei ristoranti giapponesi fusion più rinomati di Milano e Porto Cervo; saranno sette anni importanti per la sua formazione. 

La carriera da chef si consolida in una nota catena di ristoranti nippo-brasiliani all’interno della quale avrà grandi opportunità di crescita: dopo soli quattro anni diviene Corporate Chef contribuendo allo sviluppo dell’azienda con nuove ricette e fornendo il suo supporto direttivo con le aperture susseguitesi a Roma, Bologna, Firenze, Verona, Torino, Milano, Londra, Ibiza e Montecarlo. 

El Tacomaki sembra a questo punto la naturale svolta in termini di obiettivi futuri: un nuovo format che affianchi l’arte della preparazione del sushi e l’allegria piccante del Messico.